Vino

La tradizione enologica del territorio varesino ha origini lontane. Il vino bianco, il rosso e il rosato, estratti dai vitigni della zona, hanno acquisito negli ultimi tempi un ruolo di primo piano grazie all’ottenimento dell’indicazione Geografica Tipica “Ronchi Varesini”, nome che deriva dalla caratteristica coltivazione a terrazzamenti (ronchi) molto diffusa nella provincia di Varese fin dai tempi di Carlo Borromeo. Il mercato locale, costituito principalmente da ristoratori attenti alla valorizzazione dei prodotti enogastronomici della zona, assorbe oggi la quasi totalità della produzione; ma se trovare delle bottiglie non è spesso semplice ciò dimostra la qualità e l’unicità del prodotto.